Societa e bilanci

Il bilancio «incompleto» pesa sui valori fiscali

di Franco Roscini Vitali

La corretta redazione del bilancio può essere utile anche nei confronti del fisco. È quanto emerge dalla sentenza della Corte di Cassazione n. 20680/15 che condivide il comportamento dei verificatori che hanno considerato indeducibile parte degli ammortamenti iscritti in bilancio. Gli ammortamenti, seppure ricompresi entro i limiti consentiti dalla norma fiscale, non erano giustificati nella nota integrativa. Una società, fino al 1998, ha calcolato gli ammortamenti utilizzando metà dell’aliquota fiscale massima prevista dal Dm 31 dicembre 1988: dal 1999, ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?