Societa e bilanci

Il precetto «ricorda» al debitore che può accordarsi con i creditori

di Giorgio Costa

Possibile impugnare l’atto di precetto che non avverta il debitore della possibilità di porre rimedio alla situazione di sovraindebitamento concludendo con i creditori un accordo di composizione della crisi. È questa - secondo le linee guida al nuovo processo esecutivo redatte dalla Commissione di studio in materia di esecuzione mobiliare e immobiliare del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili - una delle più importanti novità del Dl 83/2015 che ha modificato il testo dell’articolo 480, ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?