Societa e bilanci

Prestanome senza responsabilità presunta

di Patrizia Maciocchi

Il giudice non può punire l’amministratore di una società per la mancata tenuta delle scritture contabili per il solo fatto che ha accettato il ruolo di “testa di legno”. Non c’è, infatti, un automatismo tra la carica fittizia e la coscienza e la volontà di distruggere le scritture contabili: un reato per il quale è necessaria la prova del dolo specifico. La Corte di cassazione, con la sentenza 15900 , accoglie la domanda ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Abbonati a Digital Fisco per avere gli approfondimenti del Quotidiano del Fisco e il Quotidiano del Sole 24 Ore in versione digitale.

Approfitta della promozione, 3 mesi di prova a € 44,90

Abbonati

Sei già in possesso di username e password?