Societa e bilanci

Tassata la rinuncia al compenso

di Luca Miele

La tesi del cosiddetto “incasso giuridico” (la presunzione che le somme che si devono incassare e alle quali si rinuncia sono comunque soggette a ritenuta da parte della società e a tassazione per il percettore che ha rinunciato), già sostenuta dall’agenzia delle Entrate, trova ulteriore conferma nella recente giurisprudenza della Cassazione. Si consolida, quindi, l’orientamento secondo cui la rinuncia del socio al credito correlato a redditi imponibili per cassa è una modalità di patrimonializzazione della società con incremento del ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?