Societa e bilanci

La contestazione del credito in sede prefallimentare è valutata solo incidentalmente dal giudice

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Il procedimento prefallimentare avviato con l'istanza di fallimento proposta da un creditore impone al giudice incaricato la sola verifica della sussistenza dello stato di insolvenza dell'imprenditore debitore. Intanto l'accertamento dello stato di insolvenza avviene attraverso la disamina della reale situazione debitoria complessiva del debitore. Non trattandosi di un giudizio cognitorio, poi, qualora il debitore contesti il credito il giudice fallimentare può svolgere tale indagine solo incidenter tantum se vuole salvaguardare gli interessi sottesi e le esigenze di celerità e ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Abbonati a Digital Fisco per avere gli approfondimenti del Quotidiano del Fisco e il Quotidiano del Sole 24 Ore in versione digitale.

Approfitta della promozione, 3 mesi di prova a € 44,90

Abbonati

Sei già in possesso di username e password?