Societa e bilanci

Posterogazione del credito, competenza al tribunale fallimentare

di Andrea Taglioni

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Spetta al tribunale fallimentare e non a quello delle imprese decidere sulle sorti della postergazione del credito vantato dal socio nel caso in cui la società finanziata sia stata dichiarata fallita. Pertanto l’azione del curatore, rivolta alla richiesta di restituzione delle somme a seguito del precedente finanziamento effettuato dal socio nell’anno anteriore alla dichiarazione di fallimento, deve essere devoluta al giudice che ha dichiarato lo stato di insolvenza.È quanto ha stabilito la Sezione Civile della Corte di Cassazione con ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?