Accertamento e contenzioso

Solo l’atto motivato riscuote il credito estero

di Luca Benigni e Gianni Rota

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Non basta un semplice atto esecutivo per riscuotere in Italia un credito tributario per conto del fisco straniero. Intanto lo Stato richiedente l'esecuzione in Italia deve attestare la definitività della pretesa tributaria e la relativa dichiarazione deve essere allegata all'atto da notificare. Poi l'agente della riscossione incaricato deve sempre procedere in base alla normativa italiana notificando un atto esecutivo che va sempre motivato. Queste le conclusioni della sentenza 13728/2015 della Cassazione . Una contribuente tedesca riceve dalla propria amministrazione ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?