Accertamento e contenzioso

Insufficiente il timbro postale per attribuire la «data certa»

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

Non basta il solo timbro postale sulla dichiarazione che attesta la simulazione dell’acquisto di azioni per attribuire la data certa e vincere la presunzione dell’effettivo esborso impiegata per la determinazione del reddito sintetico. Occorre provare che il documento nella sua interezza è stato effettivamente sottoscritto antecedentemente alla notifica dell’accertamento. Inoltre vanno inseriti l’indicazione datata e sottoscritta del numero delle pagine, la dichiarazione corredata da idonea dicitura e i francobolli apposti vanno annullati dal timbro postale. Infine la prova non ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?