Accertamento e contenzioso

Al Fisco spetta provare l’inesistenza dell’operazione economica e non il mero sospetto della stessa

di Michela Grisini

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

In materia di fatture per operazioni oggettivamente inesistenti, l’amministrazione finanziaria deve provare non l’esistenza di un ragionevole sospetto in ordine all’inesistenza di un’operazione economica, bensì l’inesistenza dell’operazione stessa anche mediante presunzioni. È quanto precisato dalla sezione tributaria civile della Corte di cassazione con sentenza dell’11 novembre 2015, n. 23065 .La vicenda giudiziaria muove dall’impugnazione da parte di un contribuente di un avviso di rettifica Iva con cui l’amministrazione finanziaria contestava l’indebita deduzione di costi per fatture relative ad operazioni ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?