Accertamento e contenzioso

Premialità in autotutela con limiti precisi

di Rosanna Acierno

LA DOMANDA
Un libero professionista ha ricevuto entro la fine del 2015 un accertamento, sui periodi d'imposta 2010 e 2011, per omessa fatturazione di 5.000 euro. Il contribuente risultava congruo e coerente su Gerico. Si chiede se operi il regime di premialità da studi di settore ex articolo 10, comma 13 del Dl 201/2011 (ossia l'articolo 10, comma 4–bis della legge n. 146/98, antecedente alla novella che esclude la premialità per i professionisti dal 2012), nonostante i verificatori abbiano tentato di opporre un rilievo formale alla correttezza dello studio di settore, subito contestato dalla parte. È legittimo rivendicare la premialità in autotutela, ove si dimostri la correttezza dello studio?

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?