Accertamento e contenzioso

Atti «pendenti» verso l’annullamento

di Lorenzo Lodoli, Michele Procida e Benedetto Santacroce

La dichiarazione integrativa vale ai fini dell’acconto omesso con la conseguenza che non deve essere sanato, in sede di ravvedimento, il mancato versamento del tributo. Questo che è uno dei principali chiarimenti della circolare 42/E/2016 dell’agenzia delle Entrate apre la strada all’annullamento degli atti pendenti. La circolare ha chiarito che quando il contribuente presenta una dichiarazione integrativa da cui emerge una maggiore imposta con conseguente rideterminazione degli importi dovuti a titolo di acconto per l’anno successivo non deve ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?