Accertamento e contenzioso

La cartella deve indicare il tasso d’interesse applicato

di Laura Ambrosi

È illegittima la cartella di pagamento emessa per la riscossione degli interessi qualora non sia indicato il tasso applicato. Solo così infatti, il contribuente può verificare la correttezza dei calcoli eseguiti. Ad affermarlo è la sentenza24933/2016 della Corte di cassazione depositata ieri. La vicenda trae origine da una cartella di pagamento con la quale erano richiesti interessi e compensi di riscossione. Più precisamente, l’agenzia delle Entrate dopo aver revocato la sospensione del pagamento di un’imposta di successione, ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?