Imposte indirette

Lettere d’intento, valore «presunto» per gli acquisti detassati

di Matteo Balzanelli e Massimo Sirri

L’esportatore abituale che invia la lettera d’intento al proprio fornitore per effettuare acquisti detassati fino a un certo ammontare indica un valore presunto, e non un dato puntuale. In questo senso pare doversi intendere quanto chiarito dalle Entrate in risposta all’onorevole Filippo Busin al question time di ieri . La nuova dichiarazione d’intento (approvata con provvedimento 213221/2016 ) va utilizzata per gli acquisti effettuati (in senso Iva) dopo il 28 febbraio. Tuttavia, secondo quanto confermato con la risoluzione n. ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?