Imposte indirette

Dogane, doppia opzione per il calcolo dei dazi

di Benedetto Santacroce ed Ettore Sbandi

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Nella scelta dei criteri applicativi del perfezionamento attivo, gli operatori Ue devono considerare gli impatti più favorevoli non solo ai fini dei dazi, ma anche ai fini dell’Iva.Tra le novità del nuovo codice doganale (Cdu) entrato in vigore il 1° maggio 2016, infatti, sta la radicale revisione del regime doganale speciale del perfezionamento attivo e l’introduzione di nuovi particolari criteri per il calcolo dei dazi da corrispondere all’importazione. Con il regime in esame, infatti, gli operatori dell’Ue possono ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?