Imposte indirette

Presunte operazioni inesistenti: per la difesa non bastano le foto

di Marco Ligrani

Nel caso di accertamenti per operazioni inesistenti, al contribuente è chiesto di dimostrare l’effettività delle prestazioni fatturate. La falsità delle fatture, fondata su presunzioni gravi, precise e concordanti, può essere confutata esclusivamente facendo ricorso alla documentazione contrattuale che dimostri l’effettività delle prestazioni. Pertanto, la sola tracciabilità dei pagamenti non costituisce una prova valida ad escluderne la fittizietà, così come i rilievi fotografici, che non assicurano alcun collegamento diretto con le operazioni ritenute inesistenti. È questo, in estrema sintesi, il ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?