Persone fisiche

Il bonus prima casa resiste anche con il trasferimento dell’immobile al coniuge entro i 5 anni

di Emilio de Santis

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

I benefici prima casa permangono nel caso di attribuzione del bene al coniuge entro i cinque anni. Non sono da ritenersi compresi nel novero degli atti di trasferimento «a titolo oneroso o gratuito» inerenti gli immobili acquistati con i benefici previsti dall’articolo 1 della Tariffa - Parte Prima - allegata al Dpr 131/1986, quelli relativi alle convenzioni concluse dai coniugi in sede di separazione personale, per cui, se questi ultimi sono realizzati entro il termine dei cinque anni dal ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?