Persone fisiche

Locazione a canone concordato, l’usufruttario paga le imposte

di Luigi Lovecchio

LA DOMANDA Per un immobile, su cui vi è l’usufrutto, viene stipulato un contratto di locazione a canone concordato tra i locatori, costituiti dall’usufruttuario e dal nudo proprietario, e il conduttore. Il nudo proprietario percepisce sul suo conto corrente personale i pagamenti dei canoni di locazione, mentre l’usufruttuario pagherà a scadenza le imposte relative alla cedolare secca, Imu e Tasi. Si chiede se questa procedura è corretta.

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?