Professione e studio

Tassazione in Italia della borsa di studio percepita all'estero

LA DOMANDA Medico, residente in italia, con partita iva italiana, si reca per alcuni mesi all'estero (Finlandia). Lì percepisce una borsa di studio di circa 3000 euro, esente da tassazione finlandese. Si chiede se tale reddito debba essere dichiarato in Italia e se sì, emettendo fattura all'ente finlandese oppure nei redditi diversi (quadro RL). Si aggiunge che la partita iva nel periodo in cui è in Finlandia, è aperta, ma sostanzialmente inattiva, quindi sarebbe unica fattura emessa.

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?