Professione e studio

La polizza retroattiva salva il visto «anticipato»

di Giorgio Gavelli e Gian Paolo Tosoni

L’aver rilasciato un visto di conformità ai fini Iva o redditi (tranne per il modello 730), nell’attesa di perfezionare con la compagnia assicuratrice l’incremento del massimale da 1,032 a 3 milioni di euro (come previsto dall’articolo 6, comma 2 del decreto semplificazioni ), non costituisce un problema (né per il professionista né per l’impresa che dispone del credito “vistato”), purché la copertura sia retroattiva. A rassicurare i molti professionisti che, nel mese di febbraio, hanno sottoscritto visti di conformità ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?