Accertamento e contenzioso

L'annotazione sulla carta di circolazione può contare ai fini del redditometro

di Rosanna Acierno e Maurizio Caprino

Ufficialmente non c'è traccia di risvolti fiscali, né nelle norme istitutive né nelle poderose circolari già emanate. Ma l'annotazione dell'utilizzatore del veicolo sulla carta di circolazione, che diventa obbligatoria da lunedì 3 novembre, può avere effetti ai fini del redditometro. Dunque non va considerata solo per come risulta nel Codice della strada e cioè nella sua natura di adempimento con mere finalità di ordine pubblico. In ogni caso, la questione riguarda solo le persone fisiche: per le aziende, il ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?