Accertamento e contenzioso

Effetti estesi delle sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo sul “ne bis in idem”

di Ivo Caraccioli

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Iniziano a farsi sentire in tutta Italia gli effetti delle note sentenze della Corte europea dei diritti dell'uomo (4/3/2014 Grande Stevens e altri c. Italia, confermata dalla Grande Chambre il 7/7/2014; 20/5/2014 Nykaenen c. Finlandia), che hanno stabilito l'importante principio secondo cui la regola del “ne bis in idem” non va limitata ai rapporti tra sentenze penali, ma estesa anche ai rapporti tra sentenze penali e sentenze amministrative-tributarie applicative di sanzioni non penali. Stimolati da numerosi Convegni in tutta ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?