Accertamento e contenzioso

La sentenza di proscioglimento «entra» nel giudizio tributario

di Piergiorgio Domenico Bianco e Ferruccio Bogetti

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Gli errori nella notifica dell'accertamento comportano la sua inesistenza perché esso è un atto recettizio. La presentazione senza deposito del ricorso poi non sana i vizi di notifica per raggiungimento dello scopo. Il contribuente quindi può ricorrere contro accertamento e ruolo eccependo vizi dell'atto impositivo. La sentenza di proscioglimento, inoltre, entra nel giudizio tributario se il giudice penale ha esaminato e giudicato nel merito gli stessi fatti e l'amministrazione non contesta la perizia giurata del Ctu penale. Addirittura si ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?