Imposte indirette

Fatture inesistenti, prova al Fisco

di Laura Ambrosi

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Per negare la detraibilità dell'Iva di fatture soggettivamente inesistenti, assume rilevanza la buona fede del contribuente: l'Amministrazione deve quindi provare che sapeva egli o avrebbe potuto sapere di partecipare ad una frode. In assenza di tale prova il recupero è illegittimo. A confermare questo importante principio è la Corte di Cassazione con la sentenza nr. 6864 depositata ieri . La vicenda riguardava un avviso di accertamento emesso per il recupero dell'Iva detratta da un contribuente perché, secondo l'Agenzia, riferita ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?