Accertamento e contenzioso

Interessi economici e relazioni personali «dettano» la residenza fiscale

di Dora De Marco

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

L’iscrizione del cittadino nell’anagrafe dei residenti all’estero non è elemento determinante per escludere la residenza fiscale in Italia, allorché il soggetto abbia nel territorio dello Stato il proprio domicilio, inteso come sede principale degli affari e interessi economici, nonché delle proprie relazioni personali. È quanto affermato dalla Suprema Corte con la sentenza n. 12311 del 15 giugno 2016. Il contenzioso nasce dall’impugnazione di avvisi di accertamento, per gli anni d’imposta dal 1997 al 2000, con i quali l’ufficio recupera ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?