Accertamento e contenzioso

La buona fede del creditore ipotecario salva il bene dalla confisca preventiva

di Ferruccio Bogetti e Gianni Rota

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Non può ricorrere ad azioni esecutive individuali la banca che vanta un credito ipotecario nei confronti del soggetto i cui beni sono sottoposti a confisca preventiva e quindi per ottenere il pagamento deve rivolgere una specifica domanda al giudice penale dell'esecuzione. Ciò le consente di conservare il rango ipotecario del credito vantato a condizione che provi la non conoscenza della strumentalità del prestito erogato rispetto all'attività illecita poi svolta dal debitore. Tale buona fede può essere provata dalla ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?