Accertamento e contenzioso

La decorrenza dei termini per l’accertamento non fa sorgere il credito

di Eros De Filippis - studente del XXI Master tributario

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

In tema di rimborso d’imposte, l’autorità finanziaria può contestare il credito esposto dal contribuente nella dichiarazione dei redditi anche qualora siano scaduti i termini per l’esercizio del proprio potere di accertamento, senza che abbia adottato alcun provvedimento, atteso che tali termini decadenziali operano limitatamente al riscontro dei suoi crediti e non dei suoi debiti, in applicazione del principio “quae temporalia ad agendum, perpetua ad excepiendum”.La Fondazione Cassa Risparmio di Ravenna presentava la dichiarazione dei redditi, relativa al periodo 01 ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?