Accertamento e contenzioso

Cartelle, la notifica tardiva si contesta all’ente creditore

di Emilio de Santis

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Non è il concessionario il soggetto contro il quale va eccepita la tardiva attivazione del procedimento di riscossione, bensì l'ente titolare del credito (nel caso, l’agenzia delle Entrate). Ciò perché, qualora l’eccezione riguardi la notifica di una cartella avvenuta oltre il termine di legge, previsto a pena di decadenza dell’ente impositore dalla facoltà di procedere alla riscossione (ai sensi dell’articolo 25, comma 1, del Dpr 602/1973), non attiene a un vizio proprio della cartella tale da consentire la presentazione ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?