Accertamento e contenzioso

La rinuncia alla rottamazione riaccende la riscossione

di Luigi Lovecchio

La decisione di non rottamare una o più delle cartelle inserite nella domanda di condono, con riferimento alla prossima scadenza del 2 dicembre, ha conseguenze irreversibili che devono essere attentamente valutate. In tal caso, infatti, il debito residuo non può essere più dilazionato e riprendono le azioni esecutive dell’Ader. Il prossimo lunedì si incrociano molte scadenze correlate alla rottamazione degli affidamenti all’agente della riscossione. In base alla disciplina originaria di riferimento, la prima rata del saldo ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Abbonati a Digital Fisco per avere gli approfondimenti del Quotidiano del Fisco e il Quotidiano del Sole 24 Ore in versione digitale.

Approfitta della promozione, 3 mesi di prova a € 44,90

Abbonati

Sei già in possesso di username e password?