Imposte indirette

Il codice concessionario Ue errato non preclude la non imponibilità Iva dell’operazione

di Romina Morrone

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

L'erronea indicazione in fattura del numero che identifica il cessionario comunitario non preclude la non imponibilità Iva dell'operazione. Lo ha chiarito la Cassazione nella sentenza del 9 agosto 2016 n. 16756 . Con un avviso di accertamento per l'anno di imposta 2002, l'agenzia delle Entrate ha rettificato gli imponibili dichiarati da una srl recuperando a tassazione anche cessioni intracomunitarie con codici cessati. Diversamente dal giudice di primo grado che aveva accolto il ricorso della società, la Commissione regionale ha ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?