Imposte indirette

Iva, per il credito prescrizione lunga

di Giorgio Confente

LA DOMANDA
Un contribuente, ditta individuale, ha cessato la partita Iva nel 2007, dalla dichiarazione annuale è risultato un credito di 14.000 euro portato avanti in compensazione e parzialmente utilizzato.
In unico 2015, redditi 2014, è stato chiesto il rimborso del credito residuo di 13.000 euro barrando l’apposita casella nel quadro Rx.
Non avendo ricevuto risposta da parte dell’agenzia delle Entrate è stata inviata alla sede competente una richiesta scritta. L’ufficio ha risposto disponendo un provvedimento di diniego per decadenza ai sensi dell'articolo 21, Dlgs 546/92. È esatta l'interpretazione dell’agenzia delle Entrate? Il termine di prescrizione del credito non è di dieci anni?

Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?