Professione e studio

Per i danni al cliente niente rettifica in Cassazione

di Laura Ambrosi

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

Non può chiedere alla Suprema corte la rettifica della decisione il ragioniere ritenuto responsabile dal giudice di merito del danno cagionato al cliente per aver omesso l’indicazione di alcuni redditi. È devoluta infatti al giudice del merito l’individuazione delle fonti del proprio convincimento, la valutazione delle prove e il controllo della loro attendibilità e concludenza. Ad affermarlo è la sentenza 5882/2016 della Cassazione depositata ieri. Un contribuente ha avanzato una richiesta di risarcimento danni per ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?