Reddito d'impresa

Lombardia, aiuti per le nuove attività

di Confprofessioni

Q
D
FContenuto esclusivo QdF

La «Linea Intraprendo» è l’iniziativa della Regione Lombardia finalizzata a favorire e stimolare l’imprenditorialità lombarda attraverso l’avvio e il sostegno di nuove iniziative imprenditoriali e di autoimpiego, con particolare attenzione alle iniziative intraprese da under 35 o da over 50 senza lavoro oppure da imprese caratterizzate da elevata innovatività e contenuto tecnologico (coerentemente con la Smart Specialisation Strategy).
Sono finanziati progetti di avvio e/o sviluppo di Mpmi e di attività di lavoro libero-professionale (in forma singola) che abbiano ricevuto uno o più endorsement, rilasciati da soggetti istituzionali o riconosciuti o da soggetti privati. Le spese ammissibili, che devono essere sostenute esclusivamente per la realizzazione di tali progetti, riguardano: nuovo personale, beni strumentali, beni immateriali, licenze di software, consulenze, affitto dei locali, acquisto di scorte, spese generali.

Le domande possono essere presentate dalle ore 12 del 15 settembre fino a esaurimento fondi. A disposizione ci sono 15 milioni, di cui 13,5 per finanziamenti agevolati e 1,5 per contributi a fondo perduto. Ai soggetti con sede in Alta Valtellina sono riservati 500mila euro. È fissato a 41.700 euro il minimo per le spese ammissibili.

Sono ammesse le imprese lombarde iscritte e attive nel Registro delle imprese da non più di 24 mesi; i liberi professionisti che esercitano da non più di 24 mesi in Lombardia; gli aspiranti imprenditori che, entro 90 giorni dalla data del decreto di assegnazione iscrivano una Mpmi nel Registro delle Imprese; gli aspiranti liberi professionisti che, entro 90 giorni aprano una partita Iva. (Leggi la scheda del bando)


© RIPRODUZIONE RISERVATA