Societa e bilanci

La contabilità inattendibile mina i controlli sui ricavi

di Luca Benigni e Ferruccio Bogetti

Solo le presunzioni qualificate anziché semplici legittimano l’accertamento analitico-induttivo. L’accertamento induttivo puro, infatti, diversamente utilizza le presunzioni semplici anziché qualificate per rideterminare il reddito in presenza di una contabilità inattendibile. Inoltre, è solo la progressiva inattendibilità delle scritture contabili che legittima il passaggio dalla procedura analitica-induttiva a quella induttiva pura. Infine, il mero scostamento determinato tra i ricavi contabili e quelli rideterminati applicando percentuali di ricarico estratte da un campione non rappresentativo delle merci non costituisce una presunzione qualificata ...


Quotidiano del fisco

Il Quotidiano del Fisco è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per i commercialisti. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?